CuriositàNAPOLI ARTE UNDERGROUND. LE METRO D'ARTE - Naples Bay

Luglio 24, 2019by wp_104685050

E’ proprio il caso di affermare che Napoli è bella sopra e sotto!  A Napoli ci sono tantissime stazioni della metropolitana ideate e decorate da  artisti stranieri e italiani.

Nella stazione  Vanvitelli si può ammirare la spirale in un blu sabbiato di Mario Mares oppure l’istallazione della Fiat 500 realizzata da Pierino & Vele alla stazione Salvator Rosa .  La maggioranza delle stazioni di arte sono sulla   linea 1; la più sorprendente è quella che giunge  all’università  e porta la firma di  Karim Rashid  architetto egiziano che ha immaginato  un caleidoscopio di sfumature pastello e mattonelle bianche dove ognuna ha una parola coniata negli ultimi anni e le cui  forme cambiano prospettive e colore. Qui troviamo anche  una scultura in acciaio che ricorda l’intelligenza umana e la rete dei neuroni del cervello ;delle scalinate sono decorate con le immagini di Dante e Beatrice e pareti intere ricoperte da pannelli luminosi e animati.

Alla stazione Toledo, profonda ben 50 metri, si resterà altrettanto attoniti e coinvolti. Questa sorprendente stazione è  in cima alle classifica delle stazioni metropolitane più belle di Europa stilata nel 2014.Qui troveremoun  mosaico realizzato dall’artista William Kentridge e rappresenta i simboli della tradizione napoletana da San Gennaro al pizzaiolo , ma anche il murales sopra le scale mobili è dello stesso autore.Inquesta unica e spettacolare stazione sembrerà di essere negli abissi marini, ci aspetta infatti il meraviglioso Crater de Luz, il cono mosaico che riveste tutte le pareti dei piani della stazione e portando così la luce naturale dall’alto fin al piano ultimo.E’ stato il genio dell’artista Bob Wilson a concepire tale meravigliosa intallazione luminosa e non stipisce che sia anche l’ideatore della ‘galleria del mare’ricca di pannelli diluce led che imitano l’andamento del mare increspato.

Alla stazione municipio invece il progetto è dell’ architetto Alvaro Siza con 300 reperti rinvenuti durante i lavori di scavo della metro tra cui ceramiche romane e anche resti del porto dell’età greco romana ma bellissimo è l’ accostamento di antico e contemporaneo perché qui c’è anche un’istallazione dell’artista Israeliana Michal Rovner. Nella stazione Duomo infine troviamo una bolla di vetro e acciaio dell’architetto archi star Massimiliano Fuksas attraverso la quale la luce entra nel sottosuolo e illumina il tempio dei giochi di età augustea.

Insomma Napoli brilla di luce e arte sia al di sopra che al di sotto di se stessa. Visitarla è il piacere più doveroso che ci sia.

Share on social networks

wp_10468505

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

https://www.naplesbay.it/wp-content/uploads/2019/07/fb.png
https://www.naplesbay.it/wp-content/uploads/2019/07/insta.png
https://www.naplesbay.it/wp-content/uploads/2019/07/trip.png
https://www.naplesbay.it/wp-content/uploads/2019/07/bnb.png

Visita

Close

NAPOLI ARTE UNDERGROUND. LE METRO D'ARTE

Fill out the form to book the Tour. Required fields are marked *



Enquiry about the Tour availability or anything you’d like to know. Required fields are marked *



Contattaci